Siete nati tra il 1950 e il 1980? Allora dovete assolutamente leggere qui…

1950

Siete nati tra il 1950 e il 1980? Allora dovete assolutamente leggere qui…

1 – Le auto non avevano né cinture né airbag.
2 – Viaggiare nella parte posteriore di un furgone aperto era una passeggiata speciale.
3 – Non esistevano chiusure di sicurezza per i bambini nelle confezioni di medicine, nei bagni ed alle porte.
4 – Si beveva l’acqua dal tubo del giardino invece che dalla bottiglia di acqua minerale.
5 – Quando si andava in bici, non si portava il casco.
6 – Ci tagliavamo, ci rompevamo un osso o perdevamo un dente, ma nessuno sporgeva denuncia, perché la colpa non era di nessuno e non nostra.
7 – Si condividevano le bibite e si beveva dalla stessa bottiglia, e nessuno moriva per questo.
8 – non avevamo le console come la Playstation, il Nintendo 64 o la XBX, non avevamo la televisione via cavo con centinaia di canali neanche computer, smartphone ma avevamo tanti amici.
9 – Mangiavamo di tutto, biscotti, pane olio e sale, bevevamo bibite zuccherate ma non eravamo mai sovrappeso perché eravamo sempre a giocare.
10 – Si costruivano i carretti a rotelle, e i fortunati che avevano vicino casa strade con discese, si lanciavano nella spericolata discesa senza freni.
11 – Uscivamo a giocare e l’unico obbligo era rientrare prima del tramonto. Non avevamo cellulari, quindi eravamo rintracciabili. Ora è impensabile.
12 – Uscivamo, montavamo in bici o si camminava a piedi fino a casa degli amici, dove si suonava il campanello o si saliva a casa,lui era lì e si usciva a giocare.
13 – Alcuni studenti erano brillanti, altri no, e quando si perdeva l’anno lo si ripeteva. Nessuno andava dallo psicologo, nessuno soffriva di dislessia o di problemi di attenzione o iperattività. Semplicemente prendeva qualche schiaffone dal papà e ripeteva l’anno.
14 – la vita si svolgeva in maggioranza per strada tra giochi con bastoni, palline, gessetti, si formavano squadre per giocare partite, anche se non tutti venivano scelti.
15 – Avevamo libertà, fallimenti, successi, responsabilità e imparavamo a gestirli.

La grande domanda è questa: Come abbiamo fatto a sopravvivere?

Se questo articolo ti è piaciuto CONDIVIDILO con i tuoi amici e fallo vedere anche a loro.

http://www.leggerenotizie.it/

Potrebbe anche interessarti...

10 Risposte

  1. ATTILIO FRUGIS scrive:

    ….SI STAVA MEGLIO QUANDO SI STAVA PEGGIO…… SI IO APPARTENGO A TUTTO QUESTO E ME NE VANTO , OGGI I BAMBINI SECONDO ME SONO TROPPO STRESSATI DA TUTTO , INIZIANDO DAI LORO GENITORI E DI RESPONSABILITA’ NON SANNO COSA MAI E’ QUESTA PAROLA , NON SONO LIBERI DI CRESCERE…..

  2. anna micheli scrive:

    VERO, i figli di oggi sono cresciuti come deficienti viziati e maleducati

  3. PASQUALE scrive:

    siamo cresciuti negli anni di piombo ,ricordatevelo ….

  4. Marisa scrive:

    Sì ero anch’io tra queste due date .ed è proprio così la vita la assaporavi con più armonia. C’era più rispetto tra amici .E poi ci sarebbe tanto da dire .buona serata a tutti .

  5. Ignazio scrive:

    Troppi belli questi ricordi nati in un periodo,ché non avevamo,niente ma felic di essere,,soltanto una vita di lovoro e sacrifici,oggi avete tutto ma non siete felici..

  6. mchele scrive:

    SI SI VIVEVA MEGLIO ALLORA.
    ADESSO CON TUTTA QUESTA TECNOLOGIA ABBIAMO PERSO
    LA VOGLIA DI GIOCARE PER STRADA.ABBIAMO PERSO LA VOGLIA DI SOCIALIZZARE
    OGNUNO DI NOI SI CHIUDE IN CASA E PARLA SOLO CON IL P.C.DOBBIAMO CAMBIARE IL NOSTRO STILE DI VITA.

  7. franco scrive:

    ora anno tutto e non risppetano niente noi poco cioe un pezzo di pane duro era gia una cosa gradita oggi anno tutto ma nonsi accontentano

  8. andrea debernardis scrive:

    E proprio vero, come abbiamo fatto a sopravvivere? Siamo dei supereroi? A parte gli scherzi, ricordiamoci che i genitori dell’attuale Generazione, siamo Noi, tutti gli attuali Agi, gle li abbiamo concessi Noi, ……. non è che una parte delle colpe ce le abbiamo Noi Genitori?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *