Terrificante ragioni per non rasarti i peli pubici di nuovo

3y3dhird

 

Ciao ragazze!
Certo, tutte diciamo di depilarci tutto l’anno, ma ognuna di noi sa che tutte le donne del pianeta, d’estate, si depilano il doppio delle volte e con il doppio della cura! Il motivo è palese: l’addio dei collant e il benvenuto a gonne corte e giornate in piscina o al mare, richiede un’attenzione maggiore verso i piccoli peli in ricrescita (e quelli già cresciuti). Ogni ragazza ha i suoi metodi: crema, rasoio, ceretta fai-da-te, sedute dall’estetista, epilatori elettrici…! Ma ognuno di questi metodi ha dei pro e dei contro e bisogna stare attente e non cadere in errori che potrebbero rovinarvi il lavoro…o la pelle! Scopriamoli insieme!
So che in questo elenco verranno citati anche metodi che qualcuna di voi non userà: ci sono ragazze che inorridiscono all’idea del rasoio o delle varie creme, ma altre non possono usare la ceretta per via di capillari che si rompono, altre trovano l’epilatore una tortura cinese e altre ancora che, una volta scoperto, non lo mollano più.
Però, non è nemmeno detto che si utilizzi un unico metodo: molte ragazze usano la ceretta sulle gambe e il rasoio sotto le ascelle, altre usano la ceretta solo ed esclusivamente nella zona bikini, preferendo l’epilatore sul resto del corpo. Altre ancora, in casi estremi, ricorrono occasionalmente al rasoio. Questa vuole essere una guida dove ognuna può trarre qualcosa!

1. USARE IL RASOIO NON APPENA SI ENTRA NELLA DOCCIA

Ognuna di noi ha una routine-doccia. C’è chi comincia insaponandosi il corpo, chi lavandosi i capelli e chi… depilandosi. Ecco, quest’ultima categoria di persone dovrebbe cambiare abitudine. Quando si fa la doccia, infatti, la pelle è più morbida, lavandola se ne vanno le cellule morte e magari qualche peletto leggermente sottopelle riesce a rispuntare fuori: è alla fine della doccia che bisognerebbe usare il rasoio, sfruttando tutti gli effetti benefici che la doccia ha avuto sulla pelle! Il risultato sarà migliore e maggiormente efficace, riuscendo a tagliare più peli e il più vicino possibile alla pelle! Io vi consiglio, per risparmiare tempo, di passare la lametta magari mentre tenete in posa la maschera per i capelli, dopo quindi aver lavato già corpo e testa!

2. DEPILARSI CON ALTRI METODI APPENA USCITE DALLA DOCCIA
Quante di voi amano la tenda della doccia di Sheldon e Leonard?
Al contrario, chi preferisce usare la ceretta o l’epilatore, dovrebbe preferire il pre-doccia al post-doccia. In questo secondo caso, infatti, la pelle è troppo morbida e sensibile: la ceretta risulterebbe ancora più dolorosa e i peli sarebbero troppo morbidi per l’epilatore. Insomma, meglio scegliere un qualunque altro momento della gioranta!

3. USARE UNA MANO SOLA
Abbiamo due mani: usiamole! Che si prediliga la crema, la ceretta, il rasoio o qualunque altro metodo è sempre bene che una mano proceda con la depilazione e l’altra tenga bella tesa la pelle (che si tratti della gamba, delle ascelle o di ovunque). Una pelle bella tesa, mentre si procede nel depilarsi, è forse la cosa che maggiormente garantisce una buona riuscita!
SOURCE LIFE-IS-ALREADY-HALF-OVER.TUMBLR.COM
Vale anche (e forse soprattutto) per la ceretta al labbro superiore!

4. FARE IL BIS
Se vi fate la ceretta in casa, o se usate l’epilatore, può darsi che, una volta finito il lavoro, vi accorgiate di aver dimenticato una piccola zona o di aver comunque qualche peletto sparso superstite. Ecco, in questo caso sarebbe bene preferire una passata di rasoio all’idea di ricominciare. La pelle ormai è stata stressata e si sta riprendendo e qualche minuto dopo la fine della ceretta o dell’epilazione diventerà ancora più sensibile. Ripetere lo stress sarebbe davvero doloroso e con il rischio di lasciare rossori e lesioni superficiali sulla pelle poi difficili da mandare via.

5. NON ESFOLIARE (IL GIORNO PRIMA)

fonte qui

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *